RECENSIONE DISCO MAHMOOD

di Massimo Bolzonella


Mahmood dopo l’inaspettato trionfo di Sanremo anticipa i tempi e fa uscire il suo primo ep Gioventu’ Bruciata, che prende il titolo della title track che ha consentito all’artista milanese di vincere Sanremo Giovani e staccare il biglietto per l’inizio di una promettente carriera.

Questo disco stupisce e ammicca soprattutto per la freschezza del suono e l’immediata riconoscibilita’ stilistica del ragazzo che, bene o male, puo’dividere il pubblico nei gusti, ma di certo non lasciare indifferente.

Senza voler dare etichette per definire questa sorta di “tecno pop arabeggiante” , possiamo sicuramente affermare che il disco e’ interessante , un po’ per le collaborazioni illustre , Fabri Fibra e Gue Pequeno su tutte, e un po’perche’chi mastica di musica lo potra’gia considerare una sorta di raccolta di una serie di singoli gia usciti. Anni 90 , in coppia con Fabri Fibra sembra essere la hit piu adatta ad essere il naturale sbocco dopo Soldi, che nel disco si trova nella doppia versione classica e in duetto con lo stesso Gue Pequeno che gia’aveva accompagnato Mahmood nella serata dei duetti al Festival. Ci sono tematiche molto personale nei testi, a partire da Mai Figlio Unico, pezzo fortemente autobiografico, alla rievocativa “Il Nilo Nel Naviglio” che appare come l’ideale ponte tra le origini egiziane e l’italianita’ dell’artista di cui si e’gia largamente discusso. Interessanti anche Asia Occidente il filotto dei pezzi gia noti quali “Milano Good Vibes”, “Dimentica” e “Uramaki”. Prospetticamente estiva anche la disincantata “Pesos”.

In definitiva ragazzi questo e’ un bel disco’, confezionato nel sound da sapienti mani e cantato in modo inequivocabilmente originale da Mahmood. Unica incognita: questo genere cosi suadentemente ricco di suggestioni, potra’ durare nel tempo anche quando non sara’piu la bella novita’ che e’ora? Come si suol dire “ai posteri l’ardua sentenza”, ma la partenza e’di quelle convincenti e riteniamo che la musica di Mahmood sia decisamente una novita’interessante che vale la pena di essere esplorata.

Per VERONAPRESS MASSIMO BOLZONELLA




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...