EROS RAMAZZOTTI WORLD TOUR 2019

RECENSIONE CONCERTO DATA ZERO MANTOVA 14.02.2019

di Massimo Bolzonella  REDAZIONE VERONAPRESS

    2er                                                                

                                            

 

Eros Ramazzotti e’ partito da Mantova la sera di San Valentino con una speciale puntata “zero” del nuovo tour mondiale che attraversare tutto il mondo prima di approdare a Settembre date 11, 12 e 14 Settembre all’Arena di Verona per un tour che durera’ sino alla fine del 2019 e che ha gia fatto registrare in Lussemburgo, Monaco di Baviera, Mannheim , Torino, Milano, Roma.

E’un Eros sereno e disteso quello che appare a un Palabam caloroso ma che non fa registrare il pienone, stupendoci un po’ (ma in coda a questa recensione ne riparleremo).

La band e’ coesa: sul palco con Eros Ramazzotti una band decisamente d’eccezione. Luca Scarpa al pianoforte, Giovanni Boscariol alle tastiere, Paolo Costa al basso, Giorgio Secco alla chitarra , Corey Sanchez alle chitarre, Eric Moore alla batteria e Scott Paddock al sax.

Eros , maglietta e pantaloni neri che piu semplici non si puo’ attacca l’interminabile juke-box della sua carriera con Vita ce n’e’, alternando i brani del suo nuovo disco con i tanti successi del passato piu o meno recente, con alcuni pezzi sapientemente esaltati nella loro armonica quali Stella Gemella e Musica e’.

Tra i momenti piu centrali del concerto l’apparizione di un pianoforte bianco con cui Eros canta “In primo piano” con cui ringrazia Jovanotti autore del pezzo e un medley di grande successi suonati acusticamente da Eros che li fa tutti uno attaccato all’altro scegliendo di raccordarli con passaggi raccordati armonicamente per renderli il piu omogenei possibile. Ricorda anche il suo grande autore scomparso da poco, Adelio Cogliati, scusandosi per essersene dimenticato sul palco di Sanremo perche’troppo preso dall’esibizione con Luis Fonsi.

La voce di Eros e’ in piena forma : l’uso e’ sapiente e maturo ed e’sicuramente il connotato piu potente di uno show che, se fosse cosi allestito ma ricordiamo che si tratta di una puntata zero, avrebbe la caratteristica di essere forse sin troppo semplice a cospetto delle coreografia oramai indispensabili e sempre piu fantasiose che vediamo partecipando a concerti di altri artisti.

Lo show scorre veloce e diventa una sorta di “megakaraoke crescente” che di fatto lascia anche nell’ascoltatore meno “ramazzottato” la sensazione della montagna di composizioni regalate dal cantante nato ai bordi di periferia nella lunga e consolidata carriera.

Regge meno a ns avviso la qualita’ dei brani di “Vita ce n’e”, dal duello video virtuale di “Per le strade una canzone” alla intensa ma sfuocata “Ti dichiaro amore”.

Lo spettacolo termina in festa crescente, anche per via della concomitanza, apparsa piu casuale che voluta  con San Valentino, e si fa apprezzare anche per l’apparizione di video a scorrimento sensibilizzanti sulla importanza della salvaguardia dell’ambiente.

L’acustica e’ piu che accettabile, soprattutto perche’ siamo solo in un Palasport. Ed e’proprio pensando alla frase “siamo solo in un Palasport” che capiamo, uscendo per raggiungere la nostra macchina per tornare a casa, perche’non fosse pieno: 57 euro per le parterre in piedi e 69 euro per le poltroncine in plastica distanti dal palco sono davvero troppe per cui, non volendo perdere Eros, immaginiamo che una buona fetta di pubblico locale abbia scelto di aspettare Settembre per rivederlo in Arena .

Sono gli effetti , purtroppo, dell’andamento commerciale della musica di oggi: i dischi non si vendono piu, e la conseguenza e’ il pesante rincaro dei concerti con non rende accessibile a tutti una serata in compagnia per cantare e sognare insieme

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...